Menu Contatti

18/06/20

E’ corretto fare la sauna in estate?

Chi di voi non si è mai chiesto se sia corretto o meno fare la sauna finlandese anche in estate, quando le temperature fuori sono già molto alte? Sicuramente ad alcuni il dubbio è venuto vedendo la popolazione nordica che in questo periodo dell’anno e durante le loro vacanze estive, non rinuncia a questo speciale momento di benessere.

E’ credenza comune, pensare e associare la sauna finlandese ad una pratica da fare solamente durante i mesi più freddi dell’anno, quando è necessario riscaldare il corpo dalle miti e rigide temperature. Non solo, ricordiamoci che la sauna finlandese regala all’organismo numerosi benefici e questi non hanno nessuna correlazione negativa con il clima esterno, all’opposto, abbiamo notevoli vantaggi, scopriamo il perché.

I benefici della sauna finlandese in estate

Il nostro organismo continua la sua attività tutto l’anno, ed i benefici della sauna finlandese, soprattutto derivati dell’alternanza tra il calore secco e il freddo intenso, non sono da tralasciare. Rinforza l’apparato circolatorio, migliora la pelle risultando più luminosa e ossigenata, rafforza l’organismo dandoci la possibilità di ammalarsi meno, favorisce l’eliminazione delle tossine e dei metalli pesanti presenti nel sangue, rilassa la muscolatura e concilia il sonno.

Non solo, c’è un altro fattore molto importante e che pochi conoscono. Il caldo secco della sauna allena il nostro organismo a sopportare meglio il caldo afoso dell’estate. Perché? Uno degli aspetti allenanti della sauna è la termoregolazione, ossia la capacità di mantenere gli organi vitali ad una temperatura costante che si aggira attorno ai 35-36 °C. Se abituiamo il nostro corpo a tenere questi parametri in equilibrio, sarà più facile poi farlo anche durante il calore del caldo estivo e la temperatura ci sembrerà maggiormente sopportabile.

Alcuni consigli utili della nostra spa trainer per vivere al meglio un’esperienza in sauna in estate

  • è consigliato rimanere all’interno della sauna 8-10 minuti, tempistica leggermente inferiore alla sessione invernale
  • da preferire una fragranze fresca come il limone o la rosa da aggiungere all’acqua da versare sulle pietre roventi della stufa
  • anche in estate è consigliato utilizzare il cappuccio in cotone o di lana cotta per proteggere la testa dal calore
  • è molto importante assumere liquidi sia prima di entrare all’interno della cabina ma soprattutto dopo, è necessario reintegrare i liquidi persi bevendo acqua, centrifughe, limonate, tisane o mangiando della frutta e verdura fresca.

Articoli correlati

Affidati ai nostri
professionisti del benessere

Contattaci